...
🧑 💻 Recensioni e notizie dal mondo dei programmi, automobili, gadget e computer. Articoli su giochi e hobby.

Recensione Moonlander Mark I: la tastiera ergonomica definitiva

16

Voto: 10/10?

– 1 – Immondizia calda assoluta

  • 2 – Una sorta di immondizia tiepida
  • 3 – Design fortemente imperfetto
  • 4 – Alcuni pro, molti contro
  • 5 – Accettabilmente imperfetto
  • 6 – Abbastanza buono da comprare in saldo
  • 7 – Ottimo, ma non il migliore della categoria
  • 8 – Fantastico, con alcune note a piè di pagina
  • 9 – Stai zitto e prendi i miei soldi
  • 10 – Assoluto Design Nirvana

Prezzo: $ 365

Josh Hendrickson

Pensavo di aver trovato l’ ultima tastiera ergonomica che avrei mai usato. Ma per sei mesi ho usato esclusivamente una tastiera dall’aspetto selvaggio che mi ha fatto cambiare idea. A quel tempo, il Moonlander Mark I ha rubato la corona ergonomica. Non è perfetto o nemmeno per tutti, ma potrebbe essere tutto ciò di cui hai bisogno che sia.

  • Infinitamente personalizzabile
  • Il design diviso migliora l’ergonomia
  • I tasti del cluster di pollice sono molto utili

  • Costoso
  • Alta curva di apprendimento

Uno sguardo a Moonlander di ZSA e saprai immediatamente che è diverso da qualsiasi tastiera che hai probabilmente usato prima. Spunta alcune caselle: layout ergonomico, diviso, sfalsato a colonne (i tasti sono spostati per una più facile portata), meccanico, RGB e altro ancora. Ma non è nessuna di queste "caselle di controllo" che rende il Moonlander speciale: è la combinazione di tutti. Significa anche che, per necessità, decidere di usarlo significa accettare un grande cambiamento nel modo in cui si digita.

Ma se sei disposto a seguirlo e a mettere a punto il Moonlander per soddisfare le tue esigenze specifiche, alla fine diventerà la tastiera definitiva fatta apposta per te. E punti bonus, se non ti piace che le altre persone utilizzino la tua tastiera non dovrai più preoccuparti di questo.

Che cos’è di nuovo l’ergonomia?

Recensione Moonlander Mark I: la tastiera ergonomica definitiva

Josh Hendrickson

Prima di entrare completamente nel Moonlander, vale la pena approfondire ciò che rende una tastiera ergonomica, beh, ergonomica, dovrei notare che non è un termine del tutto universalmente concordato. Troverai tastiere "ergonomiche" di diverse dimensioni, forme e caratteristiche, a volte anche dello stesso produttore di tastiere.

Ma mentre le funzionalità necessarie per ottenere una digitazione ergonomica sono in discussione, l’obiettivo è piuttosto semplice. Le tastiere tipiche sono cose semplici che tengono le mani vicine, causando scricchiolii sulle spalle e, peggio ancora, spesso incoraggiano ad inclinare i palmi delle mani e le dita verso l’alto, pizzicando i polsi. Queste sono le cose che le tastiere ergonomiche cercano di evitare, incoraggiando ad allargare ulteriormente le mani e inclinandole in posizioni più naturali.

In generale, cerco alcune cose in una tastiera ergonomica. Dovrebbe avere un layout completamente piatto o, meglio ancora, un’inclinazione negativa. La maggior parte delle tastiere ha piedini più alti sul lato opposto dell’unità, più vicini alla riga dei numeri e ai tasti funzione; che porta a pizzicare il polso. Una tastiera piatta può aiutare a evitarlo, ma la situazione ideale è sollevare il più vicino possibile i polsi in modo che le mani siano più inclinate verso il basso.

Una tastiera ergonomica dovrebbe anche dividerne almeno una parte per allargare ulteriormente le mani. Punti bonus se tende o curva i tasti, quindi ti dà una postura "tenere una bolla" come la mano. Per aiutare a rinforzare tenendo le mani in questa posizione a "bolla", la tastiera dovrebbe rinunciare a un polsino o posizionarla in modo che sia più alta dei tasti.

Con il suo design completamente diviso, la disposizione colonnare, i poggiapolsi rimovibili e le gambe per tende opzionali, il Moonlander offre tutto questo. Ma sta a te impostarlo in questo modo. Se vuoi puoi lasciarlo un affare completamente piatto e non dividerlo affatto. Ma ti perderesti alcune delle migliori caratteristiche del Moonlander: la sua personalizzazione. Ma ne parleremo più avanti.

Configurare il Moonlander: non riesco a digitare questa cosa!?

Recensione Moonlander Mark I: la tastiera ergonomica definitiva

Josh Hendrickson

Quando ordini una tastiera Moonlander da ZSA, devi fare diverse scelte. La tastiera è disponibile in due colori, Moonlit (bianco) o Dark Matter (nero). Ho scelto Dark Matter e direi che è la scelta migliore. La maggior parte delle immagini che ho visto con il colore Moonlit sembrano sporche dopo un po’ di utilizzo.

Successivamente, sceglierai se desideri tasti vuoti o tasti con lettere stampate (consiglierei quest’ultimo), quindi la tua tastiera meccanica cambia. Sono andato con Kailh Silvers per la loro sensazione lineare, ma ZSA ha anche inviato interruttori Kailh Coppers per la mia recensione per testare la funzione di scambio a caldo.

Gli interruttori che scegli dipendono dalle preferenze, ma hai molte opzioni. In effetti, ZSA offre 12 opzioni, insieme a informazioni su ciascuna per guidarti verso il passaggio giusto per te. La tua tastiera arriverà con gli interruttori e i copritasti preinstallati, insieme a un pratico strumento per rimuoverli nel caso in cui desideri sostituirli in seguito. È un processo piuttosto indolore e probabilmente qualcosa che non farai spesso, soprattutto se scegli l’interruttore giusto al primo tentativo.

Il pacchetto include anche un cavo da USB-C a USB-C staccabile di quasi sette piedi, un dongle da USB-C a USB-A (nel caso in cui il tuo dispositivo non disponga di porte USB-C), un TRRS di due piedi (tip-ring-ring-sleeve) con un jack stile "cuffie" su entrambe le estremità (utilizzato per collegare le due metà della tastiera insieme), il copritasto e lo strumento di rimozione dell’interruttore, copritasti extra (inclusi J e F senza il tattile bump) e una custodia per il trasporto. La custodia in neoprene è davvero molto bella, ma non mi vedo portare con me il Moonlander. È un po’ troppo ingombrante e richiede un po’ troppa configurazione per una tastiera portatile.

Recensione Moonlander Mark I: la tastiera ergonomica definitiva

Josh Hendrickson

Dopo aver collegato Moodlander al mio PC, ho disconnesso la mia vecchia tastiera, mi sono seduto per digitare il mio primo messaggio Slack e sono rimasto… molto confuso. Anche quando scegli i copritasti stampati, come ho fatto io, troverai molti tasti neri. E a causa del suo layout non tradizionale, alcuni tasti a cui sei abituato non sono esattamente dove te li aspetti.

Mentre il tasto Maiusc si trova a sinistra del tasto Z e il tasto Capslock si trova a sinistra del tasto A per impostazione predefinita, il tasto Invio non si trova a destra del tasto L, ad esempio. Per impostazione predefinita, è uno dei tasti del cluster del pollice sotto il pollice destro, insieme a alt sinistro (sì a sinistra), tab ed escape. E lo spazio è sul cluster del pollice sinistro, insieme a backspace, la chiave dell’applicazione e la chiave di Windows (a meno che tu non sia su un Mac, nel qual caso otterrai le chiavi equivalenti).

All’inizio era disorientante, non sapere a prima vista dove fosse il tasto Esc o il tasto Tab. E ho subito scoperto che è mia abitudine colpire la barra spaziatrice con il pollice destro, non con il sinistro. Quindi premo costantemente il tasto Invio invece della barra spaziatrice, inviando messaggi prima di finire di digitare. Potrebbe sembrare orribile, ma la buona notizia è che questa tastiera è incredibilmente personalizzabile sia a livello software che hardware.

Almeno una settimana di pesanti personalizzazioni

Recensione Moonlander Mark I: la tastiera ergonomica definitiva

Il layout predefinito

Fuori dagli schemi, ho avuto molte più difficoltà a digitare sul Moonlander di quanto mi aspettassi. Sono abituato a tastiere ergonomiche, quindi ho pensato che sarebbe stato un periodo di adattamento minore, ma questo è diverso. Le chiavi non sono dove mi aspettavo che fossero, e a volte non sono contrassegnate. Abitudini sconosciute, come la mia tendenza a colpire la barra spaziatrice con il pollice destro, mi causavano problemi. E alcune delle chiavi di cui avevo più bisogno, come tilde (~) e più (+) non si trovavano da nessuna parte.

Ma va bene, puoi cambiare ciò che fa ogni tasto del Moonlander. Preferisci un layout alternativo, come Dvorak o Colemak? Puoi riconfigurare per quello. Con una configurazione online chiamata Oryx e un programma di installazione software chiamato Wally (disponibile per Windows, Linux e macOS), puoi modificare ciò che fa ogni chiave, in diversi modi.

Ovviamente puoi cambiare la lettera che si attiva quando viene premuta, o la punteggiatura, o modificatori come shift e ctrl. Ma se vuoi, puoi andare oltre. Puoi impostare un’opzione per toccare un tasto, un’altra opzione per tenere premuto un tasto, una terza per toccare due volte un tasto e una quarta per toccare e quindi tenere premuto un tasto. Quando tengo premuto il tasto Z, ad esempio, agisce come un tasto ctrl. Tutte le opzioni significano che puoi ottenere di più da un minor numero di chiavi. Potresti avere un tasto impostato per digitare (al tocco, [ alla pressione prolungata e { al doppio tocco, ad esempio.

Recensione Moonlander Mark I: la tastiera ergonomica definitiva

Josh Hendrickson

Ma non devono essere solo lettere e simboli, puoi anche creare macro che si attivano da una qualsiasi delle quattro opzioni sopra. Anche se non ho alcuna utilità per un tasto Hype (Alt+Ctrl+Shift+Win/Cmd) o Meh (Alt+Ctrl+Shift) la configurazione predefinita fornisce, uso sempre copia e incolla. Quindi la chiave a destra del mio tasto G funge da copia e la chiave a sinistra del mio tasto H funge da incolla. Ho anche una chiave dedicata per disattivare e riattivare le chiamate di Google Meet e un’altra per sbloccare 1Password.

Ovviamente, una delle prime cose che ho fatto è stata cambiare il backspace e inserire i tasti in base alle mie abitudini e, per una maggiore familiarità, ho spostato i tasti ` e ~ in una posizione più familiare. E la cosa bella è che è facile spostarsi tra i cappucci dei tasti in modo che quei due siano ancora contrassegnati correttamente. Stranamente, per impostazione predefinita, la chiave con il ~ keycap non lo fa ma funziona invece come un pulsante di livello. Ma i livelli sono una caratteristica utile.

Recensione Moonlander Mark I: la tastiera ergonomica definitiva

Il mio attuale layout Josh Hendrickson

La maggior parte delle tastiere sono cose fatte una sola volta: tutti i tasti sono quello che sono, anche se puoi riprogrammarli è tutto ciò che fanno. Ma il Moonlander supporta i livelli. "Layer 0" è dove mi trovo di solito, con tutte le mie lettere, numeri e simboli insieme ad alcune macro a portata di mano. Ma se tengo premuto un pulsante di livello, cambia ciò che fanno effettivamente quei tasti.

Nel "Livello 1", ad esempio, la metà destra della tastiera diventa un tastierino numerico tradizionale, con accesso a 1-9 tasti insieme ad altre opzioni che in genere si trovano su un tastierino numerico. E il fatto che Moonlander sia una tastiera RGB è utile qui, perché puoi programmare quelle luci su tasti specifici su livelli specifici. Ho i "tasti del tastierino numerico" impostati per illuminarsi in verde in modo da poterli trovare facilmente. "Livello 2" mi consente di accedere ai controlli multimediali, come i controlli di pausa, salta e volume. Puoi condividere i tuoi layout (ecco il mio) o prenderne in prestito altri per un buon punto di partenza se vuoi un inizio più semplice.

La personalizzazione non si ferma solo al software: puoi cambiare anche l’hardware. Riorganizzare i copritasti è un semplice passo che puoi fare, ma anche le gambe laterali attaccate e i supporti per i polsi sono rimovibili. E sul sito di ZSA, l’azienda ha una sezione per i file di stampa 3D creati dai fan per cambiare ulteriormente la tastiera.

Ho stampato in 3D un paio di cunei che posso avvitare alla tastiera per dare al Moonlander un’inclinazione più ergonomica. Tutto sommato, dopo una settimana di giocherellare e provare cose, sono atterrato sulla configurazione perfetta per me. Ho usato Moonlander esclusivamente per mesi e ho scritto quasi tutti gli articoli (inclusa questa recensione) usando la tastiera in quel periodo.

Perfetto per me, ma è perfetto per te?

Recensione Moonlander Mark I: la tastiera ergonomica definitiva

Potresti mettere il mouse al centro per la massima ergonomia Josh Hendrickson

Quindi, dopo tutte le personalizzazioni, il reimparare a digitare e il lavoro richiesto, ne vale la pena questa tastiera? Se hai chiesto a qualcun altro che ha provato a usare la mia tastiera di punto in bianco, probabilmente no. Nessun altro può usarlo. Ma la considero una caratteristica, non un bug! E quanto a me, adoro il Moonlander Mark I. Con un certo sforzo, ora è la tastiera perfetta per me.

Lungo la strada, ho scoperto alcuni vantaggi collaterali che non mi aspettavo. Con la natura veramente divisa della tastiera, posso posizionare il diario dei proiettili tra le metà della tastiera per un facile accesso. La mia velocità di digitazione è effettivamente aumentata nel tempo, grazie ad alcuni dei miei tasti più comunemente usati che ora hanno una posizione migliore sotto i miei pollici o come comoda macro.

Devo ammettere che non è tecnicamente una tastiera "perfetta", di per sé. A $ 365, è molto costoso. Penso che la spesa sia giustificata per chi trascorre otto ore al giorno o più a digitare. Proprio come non è irragionevole spendere $ 300 o più sulla sedia da ufficio su cui ti siedi tutto il giorno, non è irragionevole spendere extra per la tastiera su cui sbatti le dita tutto il giorno.

Se il tuo sedere merita le coccole di una buona sedia, le tue dita meritano la carezza di una buona tastiera. Se codifichi, scrivi o per qualsiasi motivo digiti per guadagnarti da vivere, probabilmente toccherai la tastiera più di ogni altra cosa nella tua vita, inclusi il coniuge, i figli o gli animali domestici. Rendilo un’ottima tastiera e, senza dubbio, il Moonlander è un’ottima tastiera.

Recensione Moonlander Mark I: la tastiera ergonomica definitiva

Josh Hendrickson

Allo stesso modo, la curva di apprendimento è alta. ZSA cerca di aiutarti con tutorial e una versione interattiva di Oryx in cui puoi esercitarti a digitare la tua configurazione attuale. Ma ad essere onesti, non avevo nemmeno bisogno di quelli, mi sono adattato semplicemente usando Moonlander ogni giorno. E vorrei che arrivasse con più opzioni per le gambe per ottenere un’inclinazione migliore. La gamba e l’inclinazione predefinite del gruppo pollice non hanno funzionato per me per ottenere un layout ergonomico. Ma apprezzo la volontà di ZSA di indicare buone soluzioni.

È impossibile chiamare Moonlander la tastiera perfetta per tutti. Se non digiti per otto ore al giorno, potrebbe essere troppo costoso. E se non hai la pazienza di adattarti a una forma di tastiera radicalmente diversa, ti aspetta un viaggio difficile.

Ma so che è la tastiera perfetta per me. E se sei disposto a fare il salto, potrebbe essere la tastiera perfetta per te. Con abbastanza tempo e aggiustamenti, almeno. Ogni grande relazione richiede un po’ di lavoro. E quando provo a digitare su qualsiasi altra tastiera, anche le mie opzioni ergonomiche, non è la stessa cosa. Questa è la mia tastiera preferita ora: e qualsiasi altro produttore di tastiere ha una barra alta da cancellare per farmi cambiare idea.

Voto: 10/10

Prezzo: $ 365

  • Infinitamente personalizzabile
  • Il design diviso migliora l’ergonomia
  • I tasti del cluster di pollice sono molto utili

  • Costoso
  • Alta curva di apprendimento

Fonte di registrazione: www.reviewgeek.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More